BIOENSEMBLEPROGETTIAGENDADISCOGRAFIA MEDIACONTATTI     

 

 

ENSEMBLE

ANTONIO PRO

Diplomato in chitarra presso il conservatorio di musica “A. Casella” di L’Aquila, come chitarrista classico ha tenuto numerosi concerti in Italia, Inghilterra, Polonia, Istraele e Germania sia come solista che dedicandosi al repertorio cameristico per chitarra con diversi ensemble. In seguito si è dedicato allo studio degli strumenti antichi a pizzico tra cui:  il liuto medievale e rinascimentale, il gitten, la chitarra barocca e la tiorba e nel 1999 fondacon Maria Antonietta Cignitti, l’ensemble Aquila Altera.
Ha collaborato con numerosi ensemble tra cui: il Piccolo Insieme Barocco, l'Insieme Strumentale Aquilano, Gli Archi del Cherubino, Le Cantrici di Euterpe, il Compendium Musicum suonando ad eventi e concerti per
enti e stagioni concertistiche in Italia e all'estero: la Fondazione "Piccinni" - Bari;  il festival “Trento MusicAntica”;  "Roma Festival Barocco”, la Società dei Concerti "B. Barattelli" - L'Aquila.
Dal 2013 al 2018 è stato  il
direttore artistico del Concorso Internazionale di Musica Antica “ Premio Selifa” .
E' docente di chitarra presso l'I.C. "Dante Alighieri" dell'Aquila.


Suona con:
Liuto medievale e Gitten  di Vincenzo Cipriani
Ud di Alì Nisadir
Chitarra barocca di Maurizio e Gabriele Lodi
Chitarra romantica   di Fabrizio Sapienza
Tiorba di Ivo Magherini

 

 

MARIA ANTONIETTA CIGNITTI

ha iniziato a cantare giovanissima nel Coro Polifonico Città di Subiaco(RM). Ha studiato pianoforte ed in seguito ha intrapreso lo studio del canto perfezionandosi con la prof.ssa O. Moscucci.
 Ha cantato in Italia e all'estero, sia come solista che in ensemble cameristici, e nel 1991
le è stato conferito in Campidoglio il premio "La donna: nella scuola, nella cultura, nella società" per la sua attività artistica.
Nell' ottobre del 1998 ha inaugurato la stagione concertistica del Teatro Marrucino di Chieti, interpretando l'opera barocca "La Fiera" di G. A. Bernabei.   L'interesse per la musica antica, con particolare riguardo per quella medioevale, l'ha portata a seguire corsi specialistici di canto, notazione ed interpretazione della musica antica con i maestri: G. Bertagnolli, V. Biffi, P. Bovi, V. Daniels, A. Broegg, F. Biggi.
Dopo la laurea nell'indirizzo Teatro e Spettacolo del corso di Lettere presso l'Università degli Studi dell' Aquila, con una tesi dal titolo "
Prassi musicale nel Trecento e nel Quattrocento italiano attraverso le fonti letterarie" sotto la guida del prof. A. Morelli, si è dedicata all'aspetto storico-musicologico del repertorio antico.
Ha frequentato i Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino e ha seguito i corsi di Analisi e Composizione Rinascimentale, presso l'Accademia Musicale Pescarese, con il M° M. Della Sciucca. E' stata direttore del Coro di Voci Bianche del Laboratorio Musicale di Subiaco (Rm) e vicedirettore del Coro Femminile Sublacense. E'
direttore artistico dell'Associazione Musicale "Le Cantrici di Euterpe" insieme vocale aquilano, che ha fondato nel 1994 e con le quali ha effettuato numerosi concerti in Italia e all'estero.
Nel 1999 è tra i fondatori dell'ensemble Aquila Altera, con il quale ha partecipato a festival, stagioni concertistiche, registrazioni televisive incisioni discografiche, convegni musicologici in Italia e all'estero. Nel 2020 ha pubblicato insieme a Valentina Panzanaro per le edizioni Simmetria il volume dal titolo "Suoni e immagini di una città. La musica all'Aquila tra Medioevo e prima età moderna".
 

 

DANIELE BERNARDINI

 

dopo il diploma in Flauto Traverso, si è specializzato in strumenti a fiato storici: Cornamusa, Flauto doppio, Bombarda, Flauto da tamburo e Traversa, Traversiere e Flauto diritto, seguendo corsi di perfezionamento in Italia, Svizzera e Spagna.

E’ autore di diverse ricerche, pubblicazioni e progetti sulla musica e l’iconografia nelle pitture di grandi artisti umbri del Rinascimento come Pietro Vannucci detto “Perugino” e Bernardino di Betto detto “il Pintoricchio”.

Firma l’allestimento di numerose mostre didattiche e collabora attivamente con la Galleria Nazionale dell'Umbria per iniziative musicali con strumenti originali.

Ha al suo attivo collaborazioni con ensemble come Laus Veris, Micrologus, Fiffaro Consort, Ensemble Aquila Altera, Ensemble "Lucidarium", Ensemble "Bella Gerit", Ensemble Mozaique, Compendium Musicum, Pifarescha, la Bandantica, Ensemble Dramsam, Grifonetto, Alta Perusina, Ensemble Salon de Musiques, Anonima Frottolisti. 

Nel corso del 2011 si è laureato nel Biennio abilitante per l'insegnamento strumentale presso il Conservatorio "Morlacchi" di Perugia ed attualmente frequenta il Biennio superiore di Traversiere barocco presso il Conservatorio "Briccialdi" di Terni.

Docente presso le Smim è invitato a Corsi e Stage presso Accademie ed Enti di fama internazionale e come concertista si è esibito presso le sale più prestigiose di Egitto, Spagna, Portogallo, Colombia, Korea del Sud, Svizzera e Germania.

 

CRISTINA TERNOVEC

Dopo lo studio del violino si e’ dedicata alla viola da gamba seguendo i corsi e seminari tenuti dal M° Paolo Pandolfo  a Bologna (Associazione Musicale “Jacopo da Bologna”), presso il Liceo Musicale di Modena e al Conservatorio “O.Respighi” di Latina.
Ha inoltre partecipato a corsi di musica d’insieme e da camera presso la
Scuola di Musica Antica di Venezia, l’Accademia Chigiana di Siena, la Fondazione Italiana per la Musica Antica di Urbino e ad Alden Biezen in Belgio. Collabora attivamente con vari ensemble di musica antica tra i quali Antiquaviva, Compendium Musicum, Cantilena Antiqua, Micrologus, Aquila Altera ensemble, Festina Lente, Laus Veris con i quali ha partecipato a numerosi festival in Italia ed all’estero (Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Festival Jazz di Pescara, Festival di Musica antica di Urbino, Festival della Letteratura a Mantova, Concerti presso il Centro Cultural del Conde Duque a Madrid, Segovia , Concerti al Quirinale – Roma . Ha registrato per la RAI Radio 3, Discoteca di Stato, Dynamic, Ed.Musicali III Millennio, Progland.
Con l’ensemble “La Mascherata” ha partecipato alla realizzazione di alcuni spettacoli sulla commedia dell’arte tra cui “La Cortegiana innamorata” (musiche di O. di Lasso e M. Troiano ) con la regia di Antonio Fava.
Nel 2008 ha collaborato con l’ensemble Laus Veris alla realizzazione di due
CD sulle musiche legate all’epoca e alle opere del pittore Pinturicchio.

 

GABRIELE PRO

figlio d’arte, all’età di 6 anni intraprende lo studio del violino con Judith Hamza, e a 18 anni si diploma brillantemente presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila. Ben presto l’interesse per il repertorio antico lo porta a specializzarsi nell’esecuzioni storicamente informate seguendo corsi e masterclass con maestri di fama internazionale, tra cui: Giuliano Carmignola, Leila Schayegh, Riccardo Minasi. Nel 2019 consegue il diploma accademico di II livello in violino barocco con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore sotto la guida di Enrico Onofri presso il Conservatorio di Musica “A. Scarlatti” di Palermo. La sua attività concertistica lo ha condotto ad esibirsi come solista o in ruoli di prime parti in numerosi festival e stagioni concertistiche d’Europa e USA: Resonanzen Wien, Tage Alter Musik – Herne, Muziekcentrum De Bijloke – Gent, Aequinox Festival, Centro Cultural de Belém - Lisbona, Filarmonica Romana, I Pomeriggi Musicali, Festival Monteverdi, Pavia Barocca, Società dei concerti “B. Barattelli” - L’Aquila. Ha suonato con numerose formazioni orchestrali e da camera, tra cui: Le Concert des Nations, Accademia Bizantina, Academia Montis Regalis, Ensemble Zefiro, Venice Baroque Orchestra, Concerto Romano, Ensemble Mare Nostrum, Aquila Altera ensemble. Ha collaborato ed è stato diretto da musicisti di fama internazionale quali: Jordi Savall, Enrico Onofri, Antonio Florio, Alfredo Bernardini, Alessandro Quarta, Andrea De Carlo, Simone Kermes, Ann Hallenberg esibendosi in importanti sale da concerto come: Carnegie Hall, Berliner Philarmonie, Philarmonie de Paris, Wiener Konzerthaus, L’auditori Barcelona, Elbphilarmonie Hamburg, Teatro Massimo di Palermo. Nel 2018 è risultato vincitore della XIII ed. del Premio Nazionale delle Arti per la categoria musica antica. Ha inciso per Sony, Passacaille, Arcana, Alia Vox, Tactus, e per le radio RAI, ORF, WDR. Suona un violino barocco costruito nel 2018 a Ravenna da Marco Minnozzi.

www.gabrielepro.com

 

 


          2014, Aquila Altera ensemble. All rights reserved